Il consiglio comunale di Milano ha approvato le linee di indirizzo per la trasformazione urbanistica degli scali ferroviari, con 38 voti a favore, 4 astenuti (Movimento 5 stelle e Basilio Rizzo) e nessun contrario. Il documento di iniziativa consiliare individua i temi prioritari e di interesse strategico per lo sviluppo sostenibile di grandi territori della città. “La delibera è frutto di un percorso condiviso di tutto il Consiglio comunale – ha sottolineato l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran – Credo che questo sia il modo migliore per presentarsi al confronto con Ferrovie e Regione. Milano ha ben chiaro cosa si aspetta da queste trasformazioni: un futuro più verde dove centro e periferie siano connesse”. Il documento individua alcune azioni principali come, per citarne solo alcune, quella di abbinare le trasformazioni urbanistiche al potenziamento del nodo ferroviario di Milano a servizio dell’intera area metropolitana. Prevedere un grande parco a Farini dedicato al tempo libero dei bambini e alle famiglie e un sistema naturalistico ambientale a San Cristoforo, oltre che la realizzazione di una pista ciclopedonale sul sedime della linea dismessa a Chiaravalle. Progettare e realizzare la circle-line ferroviaria da San Cristoforo a Stephenson con la garanzia di tempi e risorse adeguati. Infine prevedere l’uso temporaneo degli spazi come strumento per restituire alla cittadinanza.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.