La presidente della Camera Laura Boldrini è in visita  Milano al quartiere periferico di Quarto Oggiaro per incontrare i residenti del quartiere e gli esponenti delle associazioni del Terzo settore. Ad accoglierla il sindaco di Milano Giuseppe Sala con la sua vice Anna Scavuzzo.

La città di Milano “è leader in tanti ambiti” come la moda, il design, lo stile di vita, “ma anche nei diritti e questo significa esserlo in democrazia, che è forte quando i diritti vengono rispettati” ha detto la Boldrini intervenendo all’incontro con le associazioni del terzo settore.  “Oggi abbiamo di fronte molte sfide per fare in modo che le persone si sentano parte di questo progetto democratico – ha spiegato -. Abbiamo ancora luoghi di esclusione dove lo Stato poco si affaccia. Per questo dobbiamo dire ai cittadini che la democrazia si fa insieme”.

Nel corso della sua visita  ha ascoltato l’appello di alcune donne di origine straniera che hanno chiesto di avere presto una legge sulla cittadinanza dei figli nati in Italia da genitori stranieri. “Facciamo un appello per i nostri figli che sono nati e cresciuti qua e ancora devono fare il rinnovo del permesso di soggiorno – ha spiegato una loro portavoce – si sentono diversi anche se sono italiani e vanno a scuola qui. Abbiamo sentito che questa legge non è ancora effettiva”. “La legge sulla cittadinanza ancora non è stata votata in via definitiva – ha spiegato la presidente della Camera – è stata votata alla Camera, ma manca il Senato”. “Siamo in attesa di sapere quando il Senato la calendarizzerà – ha continuato – mi auguro avvenga presto perché dare cittadinanza vuol dire includere e sentirsi parte di una comunità. Questa legge è una cosa utile a tutto il Paese. Mi auguro che quanto prima si riesca a finalizzarla”.

La presidente della Camera a pranzo è stata ospite di una famiglia del quartiere. Chiuderà  la giornata con una visita al Punto luce di Save the Children.

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.