“Il 16 di settembre con il presidente della Provincia di Sondrio Luca Della Bitta ho incontrato
l’ingegner Giuseppe Ferrara, capo compartimento Anas di Milano, per manifestare le preoccupazioni del territorio in relazione ai nuovi limiti di velocita’ sulla SS36 (cfr Lombardia Notizie del 16 settembre 2016, ndr). Avevamo convenuto che, come primo atto
concreto sul tratto a tre corsie da Monza a Carate Brianza, a partire da 18 ottobre, il limite sarebbe stato alzato a 110km/h invece dei 90: detto, fatto”. Lo annuncia il sottosegretario di Regione Lombardia ai Rapporti con il Consiglio regionale, Politiche per la Montagna, Macroregione alpina (Eusalp), Quattro motori per l’Europa e Programmazione negoziata Ugo Parolo, confermando l’innalzamento del limite richiesto ad Anas su quel
tratto.
“Non e’ la soluzione del problema viabilistico – precisa Parolo, ma un gesto concreto nella direzione giusta, per il quale ringrazio l’ingegner Ferrara, che con serieta’ si e’ assunto
questo impegno”.
“Ora andiamo avanti con gli altri impegni – conclude il sottosegretario -, soprattutto per eliminare il limite di 70km/h, che e’ davvero impossibile rispettare”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.