“La proposta fatta dal presidente Maroni e’ diventata realta’. Possiamo dire che l’iter burocratico e’ terminato e che tre moduli dell’ex campo base Expo saranno
utilizzati come struttura scolastica nel comune di Acquaviva Picena (Ascoli Piceno), colpito dal sisma del 24 agosto. Ora possiamo siglare con il sindaco di Acquaviva la convenzione necessaria”. Lo ha spiegato l’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, durante la
conferenza stampa dopo giunta.

“Dopo aver acquisito i moduli necessari a un prezzo simbolico di 1 euro ha aggiunto Bordonali – la Regione Lombardia si accollera’ le spese di smontaggio, trasporto e montaggio, fino a un massimo di 650.000 euro, e aiutera’ il Comune di Acquaviva Picena con altri 150.000 euro per l’urbanizzazione e la realizzazione di una piattaforma di supporto. Con le risorse che stiamo raccogliendo tenteremo di fornire anche arredi e materiale”.

“E’ il risultato di una grande collaborazione istituzionale con il
Dipartimento nazionale di Protezione civile. Era fondamentale per noi – ha concluso l’assessore – poter aiutare in modo concreto le popolazioni colpite dal sisma”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.