La Guardia di Finanza di Brescia ha confiscato beni per un milione di euro a Bledar Pajana, trafficante di droga condannato a otto anni e cinque mesi di carcere e denominato “Messi d’Albania” per somiglianza con il fuoriclasse argentino. Pajana era al vertice di un gruppo criminale capace di gestire e far arrivare in Italia ingenti quantitativi di stupefacente proveniente dal Sudamerica, via Lisbona-Madrid. In particolare, l’11 ottobre 2014, sentendo vicina la cattura , si era reso latitante rifugiandosi nel nord Europa. Nel marzo 2015 era stato estradato dall’Olanda, dove era stato catturato .

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.