Sono iniziate oggi le operazioni delle nomine dei contratti a Tempo Indeterminato da parte degli Uffici Scolastici Territoriali. “La situazione è esplosiva” denuncia la Cgil Scuola.  “Rabbia, stress e situazione caotica dovuta ai tempi impossibili dettati dal MIUR e dalle diverse interpretazioni da parte degli UUSSTT sui docenti inseriti con riserva nelle Graduatorie ad Esaurimento provinciali.Il rischio è il blocco delle nomine e tantissimi ricorsi”. Per trovare una soluzione in tempi rapidi, il Segretario Generale Regionale FLC Cgil Lombardia Tobia Sertori ha inviato un messaggio urgente all’Ufficio Scolastico Regionale Lombardia : “La situazione negli UUSSTT è esplosiva – scrive Tobia Sertori –  Le operazioni avviate nei tempi dati dal MIUR sono assolutamente improponibili specialmente per alcune province. A ciò si aggiunge la questione delle nomine ai diplomati magistrali inseriti con riserva ma senza ottemperanza. A tal proposito si chiede di procedere ad assegnare nomine con clausola risolutoria a TUTTI i diplomati magistrali inseriti nelle GAE con riserva, alla luce anche della nota Miur n.5237 del 24 febbraio 2016. L’inserimento nella graduatoria con riserva deve essere inteso nel senso che l’inserimento stesso è subordinato alla condizione risolutiva del rigetto del ricorso nel merito, e non nel senso che l’iscrizione “con riserva”, ancorché in una posizione di graduatoria utile per la nomina, non consenta il conseguimento di quest’ultima. Nella situazione data è necessario provvedere ad incrementare negli UUSSTT in questi giorni la presenza di altro personale, considerando che l’emergenza coinvolge anche le scuole. A garanzia dei diritti delle persone e della regolarità delle procedure è necessario un intervento urgente presso il MIUR che segnali il rischio di blocco delle nomine data la forte situazione di stress e sofferenza da parte di migliaia di aventi diritto alla nomina e il caos che le procedure previste dal Ministero stanno creando. Siamo vicini anche a tutte/i le lavoratrici e lavoratori dell’USR e degli UUSSTT coinvolti in questa drammatica situazione e lasciati soli ad affrontare scelte errate con tutte le conseguenze che ne derivano.

 

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.