Home News Giallo di Seriate, la chiave del delitto forse in una telefonata

Giallo di Seriate, la chiave del delitto forse in una telefonata

I carabinieri in cerca del coltello del delitto

Proseguono senza sosta le indagini sull’omicidio di Gianna Del Gaudio, la professoressa in pensione sgozzata nella sua abitazione di Seriate (Bg). Spuntano nuovi elementi di interesse per gli investigatori: la mattina del giorno in cui la donna è stata uccisa una conoscente l’ha notata nella piazza antistante la sua abitazione e ha riferito che la donna era molto agitata. L’altro elemento è una lunga telefonata, dalle 8 alle 11, al cellulare. In questo caso ai carabinieri, cha hanno già in mano i tabulati, non sarà difficile scoprire con chi stesse parlando la professoressa. Poi si verifichereà se la persona in questione possa avere un ruolo nella vicenda o meno. Intanto resta indagato, come atto dovuto, il marito della vittima. E’ stato l’ultimo ad averla vista viva e il primo a soccorrerla, anche se era già morta, in cucina. Non è stato infine ancora trovato il coltello usato per l’omicidio. Il marito, Antonio Tizzani, ha riferito di aver visto un uomo incappucciato che scappava dalla villetta di famiglia.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version