Domenica 11 settembre  (dopo il rinvio causato dal maltempo dello scorso maggio) avrà luogo la quinta edizione di PopolandoMi 2016, l’evento più multiculturale di Milano.

Si svolgerà dal pomeriggio fino a tarda sera con la tradizionale parata e il concerto tra via Padova e il parco Martesana (zona 2, Milano), promossa dall’associazione culturale Villa Pallavicini in collaborazione con numerose associazioni e realtà straniere e italiane. Al centro dell’edizione 2016 protagonisti saranno i DIRITTI. In particolare, il DIRITTO AL RISPETTO che va oltre le differenze linguistiche, religiose, di genere e costumi e che si pone come valore basilare, fondamenta su cui quotidianamente tante persone si sforzano di costruire relazioni in luoghi – come la via Padova – dove, gomito a gomito, si vive, si lavora, si ama tra le genti più diverse.

La parata delle associazioni e comunità partirà alle 16.30 da via Padova 69 (entrata del parco Trotter). Almeno cinquecento artisti sfileranno  e la strada, accesa di colori, musiche, danze e costumi, sarà tutta per loro. In testa alla sfilata, la storica Banda di Crescenzago, a seguire, tutti gli altri gruppi, tra cui spiccano quelli che si riuniscono sotto la sigla multietnica dell’Expo dei popoli (sotto, l’elenco).

Una novità di questa edizione di Popolandomi: il Progetto Adolescenti Sicuri#Cittadini Attivi (Ex L. 285/97) Quartiere Padova, domenica pomeriggio al parco Martesana dalle ore 14,30 fino alle ore 18,30 organizzerà tornei di Street-Soccer 5 vs 5 e 3 vs 3 e Street-Volley in favore delle comunità di giovani migranti milanesi. A bordo campo, una stazione web-radio, a cura di Share-Radio, trasmetterà la diretta dell’evento, degli incontri sportivi, le interviste ai giovani migranti e ai cittadini solidali presenti in piazza. Previste incursioni e improvvisazioni musicali, collegamenti con la parata di via Padova e le esibizioni musicali dal palco dell’Anfiteatro Martesana.

Dopo l’arrivo della parata al parco Martesana, presso l’Anfiteatro, dalle 18.30 si esibirà, grazie al sostegno del Municipio 2, l’Orchestra di via Padova, modello in carne, voci e strumenti di ciò che di meraviglioso produce la mescolanza creativa tra musicisti di tanti paesi.

Più tardi, , dalle  21, sul palco arriveranno le cantanti del “The Good News Gospell Choir”, coro di quaranta donne, che con le loro voci vanno dritto al cuore perché proclamano l’amore più sincero per la musica e il rispetto dei diritti civili.

E ancora, sul palco, col calare della luce, vedremo immagini e video, ascolteremo interventi e testimonianze con il giornalista Matteo Speroni e la sociologa Sumaya Abdel Qader, che tratteranno il tema del valore e del senso condiviso del rispetto dei diritti di tutti.

Saranno presenti tre ristoranti etnici della zona, marocchino, filippino, indiano, che accoglieranno il pubblico, proponendo i piatti delle loro gustosissime cucine tradizionali.

 

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.