A Milano scatta oggi il piano del prefetto per effettuare controlli straordinari antiterrorismo sui profughi: identificazioni a campione in piazza Duca d’Aosta, nei luoghi di ritrovo dei migranti e attorno ai centri di accoglienza. Il Copasir (Comitato parlamentare di controllo sui servizi segreti) ha diramato qualche giorno fa un allarme. Dopo la liberazione di Sirte, con la sconfitta dell’Isis in Libia, l’intelligence ha spiegato che «cresce il rischio che dei militanti possano fuggire in Europa anche via mare».
“I controlli a Milano sono in atto da tempo, li facevamo anche prima dell’osservazione del Copasir” ha spiegato il prefetto  Marangoni.  “Sono controlli doverosi che le forze di polizia stanno facendo con molta attenzione – ha concluso – proprio per la valutazione delle persone presenti in città e delle persone che giungono a Milano”

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.