Oggi pomeriggio la vicesindaco Anna Scavuzzo, in rappresentanza del Comune di Milano e di tutta la città, ha deposto una corona di fiori presso il memoriale eretto nel Cimitero Maggiore alle piccole vittime della tragedia di Albenga, di cui domani ricorre il 69esimo anniversario.

Il 16 luglio 1947 la motonave Annamaria – che trasportava 84 bambini, tutti maschi tra i 4 e gli 8 anni, in gran parte milanesi orfani di guerra, ospiti in una vicina colonia estiva – affondò al largo di Albenga, in provincia di Savona. Nell’affondamento morirono 44 bambini e 4 donne che li accompagnavano. Milano non li dimentica.

Commenti FB
Articolo precedenteNizza, i milanesi in solidarietà al consolato francese
Articolo successivoGelato, arriva il gusto burro e marmellata
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.