“La prima prolungata ondata di caldo intenso dell’estate è al suo epilogo. Andiamo incontro ad un graduale cambiamento che da metà settimana si concretizzerà con un ribaltone meteo” –  A dirlo è il meteorologo di3bmeteo.com Francesco Nucera che aggiunge – “Una veloce perturbazione attraverserà l’Italia portando temporali, specie al Nord, ed anche un generale calo delle temperature”.

Il caldo africano ha le ore contate. Già da martedì l’alta pressione, presente da più giorni sul Mediterraneo, inizierà ad indebolirsi. L’instabilità aumenterà al Nord con temporali che da Alpi e Prealpi si estenderanno anche alle pianure limitrofe. Sul resto d’Italia la faranno da padrone sole e caldo con punte di 36-38°C.

Temporali anche forti. Mercoledì temporali anche forti si avranno su Triveneto ed Emilia, qua e là anche il resto del Nord fino a coinvolgere dalla sera la Toscana settentrionale. Sarà ancora estate altrove. Giovedì avremo una variabilità sui versanti adriatici con qualche fenomeno. Più sole altrove. Caldo in attenuazione

Temperature in decisa diminuzione. Le temperature subiranno una diminuzione dapprima al Nord e sulla Sardegna ed entro venerdì anche sul resto d’Italia. Il calo, per via della ventilazione da Nord, potrà essere anche di 8-10°C rispetto all’avvio della settimana. “Nel fine settimana tornerà il bel tempo ed il clima sarà gradevole grazie all’anticiclone delle Azzorre che si allungherà sull’Italia” – concludono da 3bmeteo.

Commenti FB
Articolo precedenteAl via i festeggiamenti per i 60 anni del Pirellone
Articolo successivoSam Sheperd aka Floating Points a Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.