BONFIRE: Reece si licenzia sul palco del CLUSONE ROCK, torna Bormann

2798

Questa edizione del CLUSONE ROCK FESTIVAL (sponsorizzata Blakladerpasserà alla storia e senz’altro farà parlare di sé piuttosto a lungo. Ottima organizzazione e ottima atmosfera anche quest’anno, ma i Campionati Europei di Calcio ce l’hanno messa davvero tutta per guastare la festa e rendere la musica stonata. Prima il maltempo che non ha giocato a favore, e poi le problematiche gestionali per organizzare all’ultimo uno schermo che consentisse la visione della partita in piazza: l’Italia è passata ai Quarti di Finale e il match è stato fissato proprio per il primo weekend di Luglio… questo non era certo prevedibile mesi fa quando si è cominciato ad organizzare il festival! Non solo, il destino beffardo ha voluto che la nostra Nazionale andasse ad incontrarsi con la Germania… proprio come sul palco del Clusone Rock! I grandi DANGER ZONE a rappresentare degnamente l’Italia in apertura di concerto e i tedeschi BONFIRE come headliners della serata. Non era nemmeno prevedibile che i Bonfire pretendessero di vedere l’intera partita prima di iniziare il loro spettacolo, mettendo gli organizzatori ulteriormente in difficoltà con il match che si è perfino dilungato oltremodo con i tempi supplementari, finendo poi addirittura ai rigori… e i permessi del Comune di Clusone, come noto, imponevano il coprifuoco all’una precisa!

BONFIRE Caserta Linea Rock Clusone Rock IMG_5498-3

Dalle notizie trapelate, non è stata l’intera band però ad impuntarsi su questa scelta, quanto Hans Ziller, il chitarrista e fondatore dei Bonfire, unico membro storico attualmente in formazione… il Capo insomma, quindi niente da fare!! Contratti, accordi, il futuro del gruppo… tutto all’aria in nome della fede calcistica! L’atteggiamento (non proprio professionale, per la verità) ha creato delle tensioni palpabili (purtroppo evidenti anche sul palco sin da inizio performance) e scaldato gli animi portando al culmine una situazione evidentemente già compromessa da frizioni pre-esistenti nella band. E così dopo uno scambio dai toni accesi a bordo palco con Ziller, nel bel mezzo dell’esibizione di Sabato 2 Luglio 2016 al Clusone Rock, il cantante e frontman David Reece – ex Bangalore Choir e Accept e dal 2015 con i Bonfiresventolando nervosamente la bandiera dell’Italia (perennemente legata all’asta del suo microfono) ha annunciato che dopo 100 esibizioni gloriose e 2 dischi quello cui stavamo assistendo sarebbe stato il suo ultimo concerto con i Bonfire, aggiungendo che d’ora in avanti si dedicherà a tutti i suoi nuovi progetti, tra cui gli RPG con il chitarrista italiano Mario Percudani (Hungryheart). Questo gesto ha lasciato intuire che qui si va ben oltre alle classiche “divergenze musicali”… Risultato? Di fronte ad un pubblico incredulo solo 45 minuti di concerto – peraltro non proprio esemplare vista la tensione – e tanta rabbia che ha aggiunto benzina sul… Bonfire!

L’Italia avrà anche perso 6 a 5 sul campo di Bordeaux ma a quanto pare sul palco di Clusone Ziller ha perso molto di più… la dignità, la professionalità e un ottimo cantante! Onore al merito degli organizzatori di Clusone Rock FestivalFederico Martinelli e Max Tomasoni, che hanno fatto di tutto per gestire al meglio la situazione…

La mattina seguente un comunicato ufficiale su sito e pagina Facebook dei Bonfire ha confermato la notizia: dopo due album, “Glorious” (2015) e “Pearls” (il doppio con tutti i classici risuonati della band targato 2016) Reece si separa dai Bonfire e viene annunciato il rientro (trionfale o disperato, non si sa) di Michael Bormann (High VoltageLetter X, Jaded Heart, Charade, Redrum), già con i Bonfire ad intervalli più o meno regolari nei momenti difficili tra il 1993 e il 2011.

Bonfire Schermata Facebook Bormann 2016

Un trentennale piuttosto travagliato questo a quanto pare per i Bonfire che, dopo lo split dallo storico vocalist Claus Lessmann (ora con i Phantom 5, che hanno appena sfornato uno splendido album su Frontiers) non trovano pace! Restano in programma comunque il tour in corso della band con Alexx Stahl (Purple Rising, Masters of Disguise, Roxxcalibur), praticamente il sostituto del sostitutoe il nuovo album previsto entro la primavera 2017 con Bormann che ufficialmente tornerà nei Bonfire da Settembre/Ottobre 2016… sempre che non cambi di nuovo tutto lo scenario… Staremo a vedere!

https://www.youtube.com/watch?v=abiZbxhsdNk

 

 

 

 

 

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.