E’ andata in scena, sabato 18 giugno, la 56^ edizione della Monza – Resegone, manifestazione podistica che ogni anno raduna un numero sempre crescente di runners e cittadini. Nulla ha potuto il maltempo di questi giorni contro impegno, caparbietà e passione degli 843 atleti che dalle 21 presso l’Arenagario di Monza hanno dato il via alla gara, diretti verso la conquista di un solo obiettivo: raggiungere il Rifugio Capanna Monza. Accompagnati da un cielo eccezionalmente sereno e, dopo i saluti del Sindaco di Monza Roberto Scanagatti e del Consigliere Silvano Appiani, le 288 terne hanno sfidato la 42 kilometri, contraddistinta da oltre 1000 metri di dislivello. Ad assistere all’emozionante partenza il caloroso pubblico di appassionati, parenti, amici, volontari e cittadini che, come ogni anno, sotto le maestose mura dell’Arengario hanno tifato con entusiasmo i corridori. Un tifo che ha accompagnato i runners lungo tutto il faticoso ma suggestivo percorso fra i paesaggi e le montagne della Brianza.

Il primo team a conquistare il traguardo è stata la terna maschile Centro Medicina Sport di Carate Brianza composta da Ahmed Nasef, Lahcen Mokraij e Youssef Sbaii che in 3h06’20” ha raggiunto il Rifugio Capanna Monza. Mentre per la categoria squadre mista a classificarsi prima è stata la Squadra della Società Alpinisti Monzesi con un tempo di 4h02’48”. La squadra femminile A.S.D. Runners Bergamo Sq. D si è invece aggiudicata il titolo di trio rosa più veloce della Monza – Resegone, concludendo la 42 km in soli 3h52’25’’.

L’edizione 2016 riconferma dunque la solidità delle precedenti, risultato di un team organizzativo ormai consolidato formato dalla storica Società Alpinisti Monzesi e da Monza Marathon Team, co-organizzatori per il secondo anno consecutivo della maratona.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.