Tragedia in Valtellina: un uomo ha ucciso il figlio di 6 anni e poi si è tolto la vita. E’ successo ieri a Tovo, nella villetta in costruzione della famiglia. Protasio Sala, 43 anni, di Grosio, ha portato lì il figlio Pietro e lo ha strangolato, poi si è impiccato in garage. In un biglietto di poche righe ha spiegato il folle gesto. L’allarme è stato dato dalla moglie che non riusciva a mettersi più in contatto col marito e il figlio. La coppia viveva a Grosio. I carabinieri stanno sentendo parenti e amici per chiarire cosa possa aver spinto l’uomo ad uccidere il figlio. Nel biglietto di addio il 43enne ha fatto riferimento a problemi di salute del bamino. Niente di preoccupante, solo piccoli disturbi nel parlare.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.