Per domani, venerdì 20 maggio, è stato proclamato dalle organizzazioni sindacali Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals lo sciopero nazionale di tutto il personale della scuola (docenti, personale ATA, Dirigenti scolastici). Una mobilitazione che in Lombardia interessa ben 140.000 addetti, tra personale docente, non docente e Ata. A sette anni dalla scadenza non è stato ancora rinnovato il contratto, nonostante una sentenza della Corte Costituzionale abbia decretato l’illegittimità del comportamento del Governo nel blocco reiterato del CCNL e l’accordo tra Organizzazioni Sindacali e Aran, che ha ridotto i comparti del pubblico impiego dagli attuali 12 a 4. Secondo i sindacati gli stipendi sono fermi da sette anni e le difficoltà sono aumentate sotto molti punti di vista per tutto il personale”. “E’ urgente – scrive la Cisl in una nota – un rinnovo del CCNL che richieda un giusto riconoscimento salariale, rispettoso delle professionalità e delle responsabilità a carico dei lavoratori della scuola, una rivisitazione dell’organizzazione del lavoro rispondente ad una nuova e buona scuola improntata sulla collegialità e la cooperazione.

 

 

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.