Interrogatori di garanzia, oggi, per gli arrestati nell’operazione antiterrorismo della scorsa settimana. Uno degli uomini finiti in manette, Abderrahim Moutaharrik, davanti al gip Manuela Cannavale, ha dichiarato: “Vedendo le immagini dei bambini martoriati volevo andare in Siria ad aiutare la popolazione ma non volevo arruolarmi nell’esercito dell’Isis”. L’uomo si è difeso affermando (così come sua moglie) che non avrebbe organizzato un attentato in Italia, Paese dove vive da 16 anni. Lo ha riferito il suo difensore, Francesco Pesce.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.