Sono rientrate tutte illese le persone che facevano parte di un gruppo di forristi (persone che si avventurano, per esempio, in tratti impervi e stretti) bolognesi per i quali ieri sera, giovedì 28 aprile 2016, è stato richiesto un intervento. Erano usciti in mattinata per entrare nel torrente Perlana, nei pressi della località Ossuccio (Co). I tempi del rientro però si sono prolungati più del previsto e i familiari di alcuni di loro, non vedendoli tornare e non riuscendo a contattarli, in quanto in zona è molto difficile captare il segnale per le comunicazioni attraverso i telefonini, verso le 20:00 hanno dato l’allarme. Su attivazione della Centrale operativa, sono subito partite le squadre territoriali della XIX Delegazione Lariana del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), Stazioni Lario Occidentale e Dongo, coadiuvate dalla squadra forre della XIX Delegazione. Trenta in tutto i tecnici impegnati. Sono intervenuti anche il SAF dei Vigili del fuoco, i Carabinieri e la Polizia locale. Poco dopo è avvenuto il ritrovamento dell’auto, parcheggiata non molto distante. Trattandosi di un ambiente di forra molto impervio, alcuni tecnici sono saliti dall’alto per attrezzare il tratto soprastante la prima metà del torrente. Nel frattempo stava diventando buio, però il gruppo si stava muovendo verso la parte bassa e alla fine tutti sono riusciti a rientrare, illesi. L’intervento si è concluso verso le 23:00.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.