Si teme una nuova ondata di profughi per la primavera estate. Con i confini degli Stati blindati il 2016 potrebbe diventare l’anno più critico per l’Italia e per Milano. Le Ferrovie, tra l’altro, hanno chiesto di avere indietro i locali di via Tonale, l’hub per la prima accoglienza dei profughi che transitano da Milano. Si pensa ora di rafforzare i locali di via Sammartini, sempre vicino ai binari della stazione. Le strutture di accoglienza di Palazzo Marino sono già sature e le previsioni per i mesi estivi fanno appunto temere una nuova emergenza.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.