L’indimenticato e indimenticabile cantante originale dei GOTTHARD Steve Lee, scomparso tragicamente in America nel 2010 durante un viaggio, avrà finalmente un riconoscimento postumo importante e definitivo. Un riconoscimento alla sua grande carriera e all’uomo straordinario che è stato, e proprio da parte della sua amata Svizzera.

L’amministrazione comunale di Porza, il piccolo paesino del Canton Ticino che si affaccia a Nord di Lugano, in cui Steve ha trascorso gran parte della sua vita e dove ora riposa in pace, intitolerà infatti finalmente una via a nome del suo grande cantante. La targa di VIA STEVE LEE verrà apposta entro fine 2016 e la strada verrà piantumata lungo il camminamento con i suoi adorati Bonsai, che Steve amava tanto coltivare. A diffondere la notizia oggi è stato il quotidiano più famoso e autorevole della Svizzera tedesca, il Blick.

Solo un piccolo gesto per ricordare un grande artista: nel 2011 il suo amico e compagno di avventure Leo Leoni aveva chiesto mediante una accorata lettera al Municipio di Lugano un riconoscimento nell’ambito della futura inaugurazione del nuovo centro culturale LAC. L’esposto, almeno fino ad oggi, non aveva ancora trovato seguito.

BLICK Via Steve Lee 2016

Da Porza, piccola fucina di talenti ed eccellenze, oltre a Steve provenivano anche Clay Regazzoni, noto pilota di Formula 1 vicecampione del mondo nel 1974, Vincenzo Brenna (ex calciatore del FC Lugano e della Nazionale Svizzera), Remo Pullica (ex FC Lugano, tra le fila del nostro Milan negli anni 60 e stimato allenatore della under 21 Svizzera) e Sandro Bertaggia (ex giocatore del HC Lugano e della Nazionale Svizzera di Hockey su ghiaccio).

Siamo sicuri che Steve ovunque si trovi, sarà orgoglioso più che mai di questa notizia che avrà accolto con il suo luminoso sorriso e con quel suo beneamato gesto del batticuore (ritratto nella foto allegata a questo articolo) che tanto amava regalare ai fans durante i suoi concerti.

Steve Lee, una delle più belle voci dell’hard rock mondiale di tutti i tempi e leader dei Gotthard insieme al socio fraterno Leo Leoni dal 1989 al 2010, ha perso la vita in un incidente stradale mentre si trovava sulla Interstate 15 tra Mesquite e Las Vegas durante un viaggio di vacanza in motocicletta alla riscoperta degli Stati Uniti di cui era originario suo padre.

Il testamento musicale di Steve Lee con i Gotthard è l’album dal vivo “Homegrown – Live in Lugano” che raccoglie la registrazione fedele di uno dei suoi ultimi concerti (17 Luglio 2010), pubblicato postumo dalla band in suo onore nel 2011.

Rock in Peace…

Commenti FB

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.