ACE FREHLEY: nuovo disco di cover e reunion con PAUL STANLEY dei KISS

3399

L’abilità di ACE FREHLEY, indimenticabile Spaceman originale dei KISS, nello scegliere e riarrangiare le cover cucendosele addosso magnificamente, è un talento parallelo universalmente riconosciuto dalla critica e dal successo nelle classifiche… “New York Groove” e “Into The Night” di Russ Ballard, “2000 Man” dei Rolling Stones, “Fox On The Run” degli Sweet, “Do Ya” degli E.L.O e più di recente “The Joker” di Steve Miller Band… Ace però ci ha talmente preso gusto negli anni, da aver addirittura deciso di pubblicare un intero album dedicato al repertorio degli artisti che più lo hanno influenzato sin dagli inizi nel Bronx, con un occhio di riguardo anche alla rivisitazione della sua stessa carriera.

Origins Vol. 1” uscirà il 15 Aprile 2016 e conterrà “remake spaziali” di brani di Jimi Hendrix, Thin Lizzy, Cream, Led Zeppelin e perfino… dei Kiss!! E proprio a proposito del Bacio, a dare grossa eco alla notizia di quest’uscita è la partecipazione eccezionale di PAUL STANLEY che, in nome della forte passione comune per i Free, ha messo da parte i vecchi rancori e torna al fianco del vecchio Asso sulle note dell’intensa cover di “Fire & Water”: “Io e Paul siamo sempre stati buoni amici”, precisa Frehley, “di quelli che si dicono tutto senza problemi, come fratelli, solo che la stampa ama porre l’accento sempre sulla negatività”.

I fans hanno senz’altro gridato al miracolo, anche se stando al racconto di Ace, la collaborazione non è stata del tutto romantica: “Io e Paul siamo entrambi grandi fans dei Free sin dalla notte dei tempi, perciò quando ho registrato quel brano non potevo non pensare proprio a lui. Un mesetto fa gli ho spedito il file strumentale delle registrazioni e Paul ha aggiunto la sua parte vocale in maniera eccelsa, facendomelo poi riavere a stretto giro. Buona la prima! Tra l’altro questo brano offre a Paul la possibilità di cantare su di un registro più basso, caldo e profondo, una novità rispetto a come siamo abituati a sentirlo con i Kiss, e così può finalmente sfoggiare anche su disco quelle sue doti più nascoste”.

Stanley non è l’unico nome eccellente ad aver collaborato su “Origins Vol. 1”: ci sono anche Slash, Mike McCready dei Pearl Jam, Lita Ford e l’attuale chitarrista di Rob Zombie, John 5 (ex Marilyn Manson). Alla voce spicca anche Scott Coogan,  batterista della touring band di Frehley ormai da qualche anno, e che spesso anche dal vivo si alterna al microfono con Ace.

“Sono così entusiasta di questo progetto”, ha dichiarato Ace a Rolling Stone. E come quel numero nel titolo lascia presagire, aggiunge: “mi sono talmente divertito che credo proprio prima o poi seguirà un Volume 2”.

A dare maggior filo da torcere a Ace durante le registrazioni a quanto pare è stato un certo Slash: “Su ‘Emerald’ io e Slash abbiamo suonato in studio le parti di chitarra in contemporanea e dal vivo. Abbiamo registrato ben 15 take intere di quel brano. Ci sono voluti poi tre giorni per estrarre qua e là le parti migliori ma il risultato è a dir poco favoloso”.

Primo singolo estratto e scelto per il lancio del cd è “White Room”, brano che occupa un posto speciale nel cuore di Ace sin dalla prima volta in cui, a soli 15 anni, vide i Cream in concerto nella sua New York: “Eric Clapton resta una delle mie maggiori influenze”, ammette Frehley. “Quella fu la loro prima esibizione a NY e aprivano per Mitch Ryder & The Detroit Wheels. Si esibirono anche gli Who la stessa sera ma Clapton mi rimase particolarmente impresso, con quella sua chioma afro e la sua chitarra dipinta a mano: non avevo mai visto né sentito nulla del genere prima di allora”.

E’ in partenza un nuovo tour che dal 26 Febbraio al 16 Aprile 2016 porterà Ace in giro per gli USA e non è escluso che in qualche data potrebbero esserci delle grosse sorprese. Tutte le date e le info sui biglietti le trovate su www.acefrehley.com

Di seguito in anteprima la copertina e la trackilist completa di “Origins Vol. 1”:

ace-frehley-origins-vol-1

  1. “White Room” (Cream)
  2. “Street Fighting Man” (The Rolling Stones)
  3. “Spanish Castle Magic” feat. John 5 (Jimi Hendrix)
  4. “Fire and Water” feat. Paul Stanley (Free)
  5. “Emerald” feat Slash (Thin Lizzy)
  6. “Bring It On Home” (Led Zeppelin)
  7. “Wild Thing” feat. Lita Ford (The Troggs)
  8. “Parasite” feat. John 5 (Kiss)
  9. “Magic Carpet Ride” (Steppenwolf)
  10. “Cold Gin” feat. Mike McCready (Kiss)
  11. “Till the End of the Day” (Kinks)
  12. “Rock and Roll Hell” (Kiss)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.