“E’ stato l’Unesco a lanciare l’allarme, rilevando come tante ‘lingue minoritarie’ sarebbero in via d’estinzione e, tra loro, anche la lingua lombarda, per
questo sono assolutamente favorevole a un provvedimento che la tuteli”. Lo ha sottolineato l’assessore alle Culture, Identita’ e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini, interpellata a proposito del Progetto di legge in materia di lingue locali in discussione a breve in Consiglio regionale.

“Per parte nostra – ha aggiunto l’assessore – non solo vogliamo salvare questo nostro patrimonio identitario, ma vogliamo anche valorizzarlo: lo faremo chiamando a raccolta e sostenendo tutte le associazioni che gia’ si occupano di questo e collaborando con le universita’, gli enti e ogni realta’ preposta”. “Da oggi non sono piu’ soli – ha concluso -, ne’ dovranno piu’ lavorare da soli, metteremo a loro disposizione un’organizzazione su cui potranno contare”.

Incentivare il ‘bilinguismo’ italiano-lombardo con un sostegno economico gli enti locali che vogliono installare cartelli segnaletici e prevedere la possibilità di una versione lombarda dei siti internet della Regione Lombardia in ‘dialetto’ regionale. Sono due dei punti del progetto di legge regionale  depositato dalla Lega Nord e presentato stamane alla stampa a Palazzo Pirelli, a Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.