Home News Bergamo, boom per Malevic

Bergamo, boom per Malevic

Sono state più di 45.000 le persone che hanno visitato alla GAMeC di Bergamo la mostra MALEVIČ, unico evento che in Italia ha ricordato il centesimo anniversario dell’esordio del Suprematismo, movimento determinante per l’evoluzione del linguaggio artistico del Novecento. Numeri importanti per quella che va in archivio come una delle esposizioni più visitate nella storia recente del museo, raggiungendo i record ottenuti a suo tempo da Il futuro del Futurismo (2008).

Un finale in crescendo per l’esposizione, anche grazie alle iniziative speciali adottate in occasione del Ponte dell’Immacolata (con l’apertura straordinaria di lunedì 7 dicembre e la serata dedicata agli studenti universitari) e dell’ultimo week-end della mostra, con l’orario prolungato alle 24.00 nei giorni di venerdì e sabato. Proprio gli ultimi fine settimana di gennaio hanno visto il maggior afflusso di pubblico, con accessi giornalieri superiori alle mille unità e, in diverse occasioni, lunghe code all’ingresso del museo.

I risultati ottenuti in termini di affluenza non hanno mancato di creare ricadute positive sull’intera città, se è vero che il 25% del pubblico è stato costituito da turisti stranieri e che la metà circa dei visitatori italiani sono arrivati da altre province o regioni. Un successo che ha ribadito le potenzialità di Bergamo come meta per un turismo di alta qualità, e ha confermato il ruolo di eccellenza della GAMeC, museo capace di co-produrre progetti culturali di portata internazionale.

La mostra MALEVIČ è stata curata da Evgenija Petrova – Vice Direttore del Museo Russo di Stato di San Pietroburgo, e Giacinto Di Pietrantonio – Direttore della GAMeC di Bergamo, coprodotta dalla GAMeC e da GAmm – Giunti Arte mostre musei, in collaborazione con il Museo Russo di Stato di San Pietroburgo. L’esposizione, unica nel suo genere per completezza e per l’accurata indagine storico-critica, ha presentato 50 opere di Malevič accanto a un nutrito corpus di lavori di importanti esponenti russi, appartenenti ai movimenti artistici di inizio Novecento, oltre a documenti e filmati relativi al periodo storico di riferimento. Proponendo, inoltre, il video della riedizione dello spettacolo Vittoria sul Sole, prima opera totale di musica, arte, poesia e teatro, creata da Malevič con Michail Matjušin e Aleksej Kručënych.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version