“Grande soddisfazione per la scelta della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco di candidare ‘Le opere di difesa veneziane tra il XV ed il XVII
secolo’ Patrimonio dell’Umanita’ presso l’UNESCO”. Lo affermano il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e l’assessore regionale alle Culture, Identita’ e Autonomie Cristina Cappellini appresa la notizia ufficiale della candidatura.
ERAVAMO CERTI DELL’IMPORTANZA DEL SITO – “Eravamo certi – continuano il Presidente e l’assessore – che la candidatura rispettasse tutti i requisiti e avesse tutte le caratteristiche per essere scelta. Una candidatura che ha alle spalle un lungo lavoro e un lungo cammino, motivo per cui ringraziamo il comitato promotore e tutti coloro che hanno supportato questa iniziativa, in cui abbiamo creduto fin dall’inizio”.
ATTENDIAMO FIDUCIOSI DECISIONE FINALE – “Ora non ci resta che attendere – hanno concluso Maroni e Cappellini – la decisone finale dell’UNESCO per festeggiare un grande risultato, che permetterebbe alla Lombardia di aumentare il gia’ prestigioso primato in tema di patrimoni Unesco”. (Lnews)

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.