Stop ai fondi per le periferie, Sala, ‘è un furto con destrezza’

23
Il neosindaco di Milano Giuseppe Sala, alla sua prima uscita pubblica ufficiale, in fascia tricolore durante la celebrazione dell'anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, Milano, 24 giugno 2016. ANSA/ MOURAD BALTI TOUATI

Il sindaco di Milano Beppe Sala è tornato a commentare la decisione del governo gialloverde di sospendere i fondi per le periferie, come prevede un emendamento al Milleproproghe. Il primo cittadino legge come “un’operazione politica per mettere in difficoltà chi aveva fatto una cosa veramente buona per le periferie, ovvero Renzi” l’emendamento che congela i fondi per le periferie. Sala è tornato a parlarne a margine della commemorazione dei martiri di Piazzale Loreto e ha aggiunto che l’emendamento sembra finalizzato “a mettere in difficoltà chi aveva proposto una via utile per le grandi città”. “Una volta che il precedente provvedimento era passato al vaglio della Corte dei conti, e non è un automatismo. è chiaro che i sindaci sentivano loro quelle risorse e si sono spesi con i cittadini”. “Il presidente dell’Anci l’ha definito un ‘furto con destrezza’ – ha concluso Sala – e penso debba fare ricorso. Da questo punto di vista sottoscrivo le parole di Decaro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.