Questa mattina in piazza Castello a Milano si è tenuto il presidio organizzato dall’OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) in occasione del lancio della campagna #TUTTESCUSE, contro l’abbandono degli animali in estate. Lo stesso evento si è tenuto in concomitanza sul lungo mare di Napoli. “Sdraio, ombrelloni, salvagenti e tanti cani in due città italiane simbolo, lontane geograficamente ma unite dalla volontà di mettere la parola fine a quello che è diventato un vero e proprio problema culturale”, si legge nel comunicato stampa. “Se da un lato vediamo che questo fenomeno nel periodo estivo sembra aumentare, dall’altro come associazione, registriamo quotidianamente abbandoni, cani rinchiusi in serragli, abbandonati per strada, cuccioli gettati nell’immondizia e tanto altro – dichiara Massimo Comparotto, presidente di OIPA Italia Onlus – L’obiettivo di questo evento è far comprendere che non esistono ‘scuse’ che giustifichino un atto tanto vile quanto gettare via la vita di un animale e indurre una presa di coscieabbanza della responsabilità che comporta avere un compagno di vita a quattro zampe.

L?attore comico Franz al Castello Sforzesco, per la campagna di OIPA #TUTTESCUSE, contro l’abbandono degli animali in estate.

Regalano gioia infinita e la relazione con loro va vissuta a 360 gradi, non ha una data di scadenza”. Ancora una volta testimonial dell’evento è stato l’attore comico Franz, vero paladino dei diritti degli animali, che è intervenuto ai piedi del Castello Sforzesco con la sua cagnolina Spritz. Altra presenza di prestigio, oltre ai simpaticissimi cani in cerca di casa del Parco Canile Milano, Roberta Guaineri, Assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano che ha dichiarato “Ringrazio tutti i volontari di Oipa che ogni giorno portano avanti un lavoro prezioso, sia collaborando alla gestione del canile di Milano, un’eccellenza nel panorama italiano, sia dando vita a campagne di sensibilizzazione come quella di oggi. Una volta adottati, cani e gatti diventano veri e propri compagni delle nostre vite e non possono essere abbandonati come oggetti che non servono più. Campagne come questa sono fondamentali per diffondere una cultura che stigmatizzi con fermezza questi inaccettabili gesti di inciviltà e che al contempo responsabilizzi anche tutte quelle famiglie che con superficialità regalano un cucciolo ai propri figli come fosse un peluche di cui magari disfarsi quando si è stanchi. Bambini e ragazzi devono imparare a prendersi cura degli amici a quattro zampe con affetto e pieno rispetto delle loro esigenze”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.