L’accordo tra il Comune di Milano e Airbnb ha portato oltre un milione di euro in due mesi nelle casse di Palazzo Marino. L’intesa sulla riscossione della tassa di soggiorno è entrata in vigore dal primo marzo scorso. L’assessore al Bilancio Roberto Tasca aveva preventivato 4 milioni di incassi nel 2017 ma si va verso cifre superiori. Il Comune infatti prevede di allargare l’accordo con altre piattaforme che permettono di incrociare la domanda di affitti brevi con i padroni di casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.