Rapì modella inglese a Milano, condannato a 16 anni

92

La Corte d’Assise di Milano ha condannato Lucasz Herba a 16 anni e 9 mesi di reclusione e a un risarcimento di 60mila euro per il sequestro della modella ventenne Chloe Ayling nel luglio 2017. L’uomo, di origine polacca, a cui sono state riconosciute le attenuanti generiche che hanno ridotto la pena, dovrà essere espulso dall’Italia una volta scontata la pena. Anche il fratello, Michal Herba, coinvolto nel rapimento, è stato arrestato in Inghilterra e ora è in attesa di estradizione dai giudici inglesi. Secondo le indagini condotte dal pm Paolo Storari, i due fratelli avevano rapito la giovane modella e l’avevano tenuta segregata per una settimana prima in un appartamento a Milano e poi in una baita isolata nel Torinese, con l’obiettivo di chiedere un riscatto alla famiglia e al manager sotto la minaccia di mettere all’asta la ragazza e venderla nel “deep web”. Era stato poi lo stesso Lucasz Herba a liberare la modella e a condurla al consolato Britannico di Milano.

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.