I carabinieri della compagnia di Desio hanno emesso 3 ordinanze di custodia cautelare nei confronti  di un brasiliano di 33 anni residente a Ceriano Laghetto e due trentenni, uno di Ceriano e l’altro di Cogliate. Sono accusati di aver rapinato delle prostitute lungo la Statale dei Giovi all’altezza di Paderno. Il brasiliano è finito in carcere, gli altri due agli arresti domiciliari.

Il primo dicembre il brasiliano ha avvicinato una prostituta fingendosi cliente. L’ha fatta salire in auto e con lei si è appartato in una zona isolata, a Nova Milanese. Poi  Ha afferrato la ragazza , di origini romene, e le ha messo uno straccio sulla faccia, minacciandola di soffocarla. Le ha quindi strappato di mano il cellulare ed è scappato.

L’altra rapina si è verificata il 17 novembre. Uno dei due trentenni ha avvicinato  una prostituta fingendosi clienti. Poi, improvvisamente, le ha gridato “questa è una rapina” e dal baule dell’auto è uscito il complice, con una pistola in mano. I due rapinatori hanno strappato la borsetta dalle mani della donna e poi sono scappati, con un bottino di circa 300 euro. La prostituta ha sporto denuncia ai carabinieri e sono così scattate le indagini, che hanno portato alla loro identificazione.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.