Salvini a Berlusconi, voti Lega non per far tornare Renzi. Pd verso no a Lega e M5S

226

“Gli italiani non ci hanno votato per riportare Renzi al governo, e neanche Gentiloni”. Lo ha detto Matteo Salvini, al termine del Consiglio Federale della Lega, intrattenendosi brevemente con i giornalisti. Salvini ha risposto così a Silvio Berlusconi che, in un’intervista a La Stampa, ha auspicato un appoggio del Pd alla coalizione di centrodestra per la formazione di un nuovo governo. “Se qualcuno vuole tirare a campare lo fa senza la Lega” perche’ “i numeri che ci interessano sono quelli degli italiani che ci hanno dato fiducia fuori dal parlamento” ha aggiunto Salvini riguardo ai “numeri” con cui potrebbe andare al governo. “Noi presenteremo un programma economico alternativo per chiedere in parlamento se c’e’ qualcuno che ci può dare una mano” insieme alla garanzia di “fare tutto il possibile per andare al governo per trasformare in fatti gli impegni elettorali”. Ma “mai al governo se non potremo fare quello che ci siamo proposti, abolire la legge Fornero, abbassare le tasse, stop all’immigrazione clandestina, revisione dei trattati Ue”. Sulle alleanze “ci stiamo ragionando a partire dal programma: c’e’ una maggioranza che ci aiuta a cancellare la legge Fornero o per la riforma fiscale? Se c’e’ sono pronto”.

DIREZIONE PD VOTERA’ RELAZIONE MARTINA, NO A GOVERNO CON ESTREMISTI

Intanto, secondo quanto si apprende, la direzione del Pd che si apre tra poco a Roma sarà chiamata al voto sulla relazione del reggente, il vicesegretario Maurizio Martina. Nel testo c’è scritto a chiare lettere che il Pd non cercherà di formare un governo con gli estremisti, nella fattispecie i Cinque stelle e la Lega. “La nostra sconfitta è stata netta – ha detto Maurizio Martina nella relazione alla Direzione nazionale Pd – intendiamo rispettare profondamente il voto di tutti gli italiani e saremo coerenti con gli esiti di 4 marzo. Ora tocca a chi ha ricevuto maggior consenso l’onore e l’onere del governo del paese. Noi continueremo a servire i cittadini, dall’opposizione, dal ruolo di minoranza parlamentare”. “Alle forze che hanno vinto diciamo una cosa sola: ora non avete più alibi. Ora il tempo della propaganda è finito. Lo dico in particolare a Lega e Cinque stelle: i cittadini vi hanno votato per governare, ora fatelo. Cari Di Maio e Salvini prendetevi le vostre responsabilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.