Bormio, caccia al pirata della neve

551
La slavina di giovedì a Bormio

La polizia sta cercando il “pirata della neve” che ha provocato la slavina di giovedì scorso sulle piste del comprensorio di Bormio 2000. Per ora gli agenti hanno a disposizione la descrizione dell’uomo, uno snowboarder che, secondo quanto hanno riferito tutti i testimoni, è andato fuoripista nonostante fosse esplicitamente vietato perché pericoloso: giovedì infatti,  a causa di un temporaneo rialzo delle temperature, il pericolo valanghe era elevato. Nella slavina caduta sulle piste per fortuna non era rimasto coinvolto nessuno ma ovviamente sono stati necessari tutti i controlli di caso, con diversi uomini e un elicottero che si sono portati sul posto. Intanto il pericolo valanghe in zona è sceso da 3 a 2, il che significa moderato. Ma questo solo a livello generale perché gli esperti non escludono che possano verificarsi altri distacchi nevosi. Resta dunque assolutamente proibito sciare fuori dai tracciati segnati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.