Valentina Aguzzi, la donna 44enne che il 26 marzo scorso ha ucciso il compagno Mauro Sorboli, 40 anni, con un colpo di katana, è stata condannata a 12 anni di carcere. La corte d’assise di Milano ha riclassificato il reato a omicidio preterintenzionale riconoscendo le attenuanti generiche. La donna, secondo quanto ricostruito, avrebbe avuto un litigio al termine del quale avrebbe lanciato l’arma contro la vittima recidendogli l’arteria femorale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here