Giù le temperature, soleggiato a Ferragosto

485

Una perturbazione a carattere di fronte freddo sta attraversando da nord a sud tutta la penisola e sabato porrà fine all’ondata di caldo anche sulle regioni meridionali, dove le temperature potranno abbassarsi di una decina di gradi. Nelle giornate successive, già da domenica, l’alta pressione si espanderà nuovamente sopra l’Italia assicurando giornate di tempo stabile e un graduale rialzo termico; le temperature tuttavia, almeno fino a Ferragosto, resteranno vicine alla norma stagionale.

Sabato al mattino cielo sereno sul Nordovest; qualche rovescio isolato sull’estremo Nordest e in Romagna. Rovesci e temporali sparsi su Marche, Umbria, est della Toscana, alto Lazio. Nella seconda parte del giornata i rovesci e i temporali interesseranno soprattutto l’Abruzzo, il Molise, il centro nord della Puglia e la Calabria tirrenica. Venti: moderati di maestrale con rinforzi sul Tirreno e sui mari attorno alle isole. Temperature in calo al Centro Sud; massime in aumento al Nordovest.

Domenica sarà una giornata con tempo prevalentemente soleggiato su tutta l’Italia: solo qualche nube al mattino in Puglia e sul nord della Sicilia; modesti annuvolamenti pomeridiani sui rilievi alpini. Temperature in aumento, specie al Centro Nord, con clima ovunque gradevole. Venti tesi di maestrale in Puglia e sull’alto Ionio.

L’inizio della settimana, e quindi anche la giornata di Ferragosto, non riserverà sorprese e si conferma al momento caratterizzato da un tempo in prevalenza stabile e soleggiato con qualche annuvolamento in più soltanto lunedì sulle Alpi centro-orientali. Temperature in lieve aumento, ma comunque vicine alla norma: nella giornata di Ferragosto tornerà qualche punta fino a 32-34 gradi, anche 35 gradi sulla Sardegna occidentale. Questa tendenza a un rialzo delle temperature dovrebbe proseguire nella seconda parte della settimana, in particolare al Centrosud.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here